Scuola: sciopero del 13 ottobre, le richieste degli studenti

Scuola: sciopero del 13 ottobre, le richieste degli studenti

- in News, Scuola
263
0
sciopero scuola

In occasione dello sciopero nazionale del 13 ottobre, i ragazzi dell’Istituto Felice Alderisio di Stigliano hanno organizzato una manifestazione per protestare contro la scarsa inerenza dell’alternanza scuola-lavoro con i loro indirizzi di studio.

Durante la manifestazione i rappresentanti dei quattro plessi hanno esposto i problemi riscontarti nei vari anni ed hanno sostenuto un dibattito con i professori.

In particolare sono emersi i seguenti punti:

  • In rapporto alle ore scolastiche, le ore obbligatorie di alternanza scuola-lavoro risultano essere eccessive, soprattutto negli istituti professionali e tecnici;
  • Scarsa inerenza delle attività di alternanza scuola-lavoro rispetto alle materie d’indirizzo dei vari plessi;
  • Distribuzione non uniforme delle ore di alternanza scuola-lavoro durante l’anno scolastico.

I punti fondamentali sono stati affrontati durante il dibattito con i docenti durante il quale si sono chiariti i dubbi inerenti all’alternanza scuola-lavoro ed i docenti hanno consigliato ai ragazzi alcune strategie per rendere la motivazione della manifestazione un punto di inizio per un reale cambiamento.

Gli studenti hanno voluto precisare che il motivo della manifestazione non era contestare l’alternanza scuola-lavoro, essendo consapevoli che nell’era tecnologica attuale la pratica è sempre più fortemente richiesta, bensì richiedere e proporre modalità differenti di attuare l’alternanza per poter trarre il giusto vantaggio da questo tipo di attività.

Nonostante l’alternanza scuola-lavoro interessi gli studenti di terzo, quarto e quinto anno, alla manifestazione erano presenti anche i ragazzi del biennio, per far sì che l’esperienza negativa vissuta possa suscitare in loro voglia di cambiamento e miglioramento nei prossimi anni.

Più in generale, la manifestazione deriva dalla voglia degli studenti di esercitare un loro diritto per avere realmente la possibilità di concludere il loro percorso scolastico arricchiti tanto didatticamente quanto professionalmente.

Sicuramente tutti questi progetti devono essere appoggiati sia dagli enti pubblici che dai privati, per creare una collaborazione con l’istituzione scolastica e per far diventare gli alunni di oggi i cittadini di domani.

La manifestazione si è conclusa con la promessa da parte di alunni e docenti di affrontare il problema durante un’assemblea d’istituto in cui gli studenti proporranno nuovi tipi di alternanza scuola-lavoro ed i docenti di diritto spiegheranno approfonditamente la legge 107.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trovato morto il consulente ambientale di Total, l’ex Generale Guido Conti

Sono rimasto sbigottito dall’apprendere la notizia della morte