Rim”PASTATELLE” di Natale

Rim”PASTATELLE” di Natale

- in Politica
172
0

A STIGLIANO IL NATALE ARRIVA IN ANTICIPO. Quando la CONFUSIONE… regna. Chi si aspettava clamorose novità dal Consiglio comunale tenutosi avantieri sera a Stigliano è rimasto deluso…è rimasto … CONFUSO… Ci si aspettava un rinnovamento totale dopo l’azzeramento della Giunta voluto dal Sindaco, forse per dare nuovo impulso ad un’azione che, appare evidente, è prossima all’immobilismo, nonostante qualche giornalista la pensi diversamente giungendo a valutare come premianti le nuove deleghe.

E quando pure gli amministratori hanno preso CONFUSE decisioni, queste sono apparse distanti dagli interessi della collettività e, per contro, vicine alla politica regionale: leggi ospedale e la consequenziale raccolta di firme di protesta (1.700 circa). Ma forse i sottoscrittori sono… CONFUSI.
Non una parola quando il Sindaco ha snocciolato i nomi dei delegati (assessori), non un commento, ma solo una votazione per alzata di mano che è durata… il breve battere delle ciglia.
Qualcuno, all’atto dell’azzeramento, aveva fatto credere come ciò fosse conseguenza di un “affaire” interno al PD, una sorta di “vendetta” conseguente al mancato dialogo e alternanza (tra un ex margherita ed un ex diessino) in occasione del rinnovo della carica a Segretario cittadino. Bisognava dare una lezione di democrazia, veniva detto, all’arroganza dei numeri.
Invece, abbiamo solo registrato l’assegnazione dei due assessorati che, all’indomani delle votazioni e delle deleghe, erano stati assorbiti, ad interim, dal Sindaco ed allo scambio di Assessorato tra quello del Bilancio e quello dei Lavori Pubblici.
Il primo è andato al laureato in Economia e commercio (quello che prima aveva l’assessorato ai Lavori pubblici) il secondo è andato al laureato in Geologia (quello che prima aveva l’assessorato al Bilancio). Forse il Sindaco, dopo quasi tre anni, ha voluto verificare il titolo di studio di entrambi, sciogliendo una Sua precedente… CONFUSIONE?
L’Assessorato alla Istruzione e alla Sanità, quello “detenuto” da oltre un anno ad interim dal Sindaco, è stato assegnato a colui che, insieme ad altri “compagni” di avventura, aveva aspramente giudicato l’operato dell’amministrazione sulle tematiche legate all’ospedale, complice (l’amministrazione? O qualcuno dell’amministrazione?), a suo, a loro dire, dei disegni del Direttore Generale. Aveva partorito una lettera di protesta e di evidente distacco dalle decisioni prese.
Siamo certi che il neo assessore saprà dare seguito a quella lettera, inchiodando alle loro responsabilità coloro che hanno “deciso di non decidere”. Siamo certi che la battaglia sull’ospedale riceverà serio impulso dalla sua carica, lui, che è stato (non potrà più esserlo) anche Presidente della Commissione consiliare sulla sanità, lui che certamente conosce le problematiche e le soluzioni.
Così come siamo certi che il neo assessore al Bilancio saprà trovare fondi e “fonti” di finanziamento alternative (le royalties del petrolio?) per dare nuova linfa alle finanze comunali.
Per non parlare del compito oneroso che dovrà svolgere il neo assessore ai lavori pubblici, chiamato a dare corso, ad esempio, alla graduatoria dei beneficiari dei contributi post terremoto che aspettano da anni di vedere riconosciuti diritti e finanziamenti (circa 2 milioni di euro) dei quali, tra gli altri, Lui aveva, direttamente o indirettamente, già beneficiato.
Siamo certi che il Sindaco seguirà il loro operato con serietà e decisone. Vigilerà a che i problemi di questa collettività vengano affrontati e risolti.. come fatto in passato…
Già, il nostro Sindaco che, non potendo vestire i panni della “BEFANA”, essendo questi, da anni già assegnati e gelosamente custoditi, ha vestito quelli di BABBO NATALE…ma siccome l’Epifania…tute le feste porta via…l’ultima parola è toccata alla… Befana!!!
Ha fatto capire a Babbo Natale, che, forse, voleva distinguere i buoni dai cattivi premiando gli uni e castigando gli altri, che a Stigliano gli amministratori sono stati tutti buoni…CONFONDENDO le festività. Ha reso il mese dedicato alla “commemorazione dei morti” come quello consacrato alla Resurrezione! Pasqua…quando,cioè, tutti siamo stati perdonati dal dono più grande che Gesù ha fatto all’umanità! PICCOLA …PASQUA = GRANDE… PERDONO!
Il dono che la collettività di Stigliano ha ricevuto è stato quello delle “pastatelle” (ancora una volta CONFONDENDO le date delle feste, Natale arriverà tra un mese), espressione stiglianese che indica un dolce natalizio, espressione che, tradotta in termini noti al milanese o al napoletano e per evitare ulteriori CONFUSIONI, si estrinseca in “pastette”!!
Tanto per non fare… CONFUSIONE…Stigliano non aveva certo bisogno di questo dono…quello più atteso arriverà tra due anni… SE SOPRAVVIVEREMO A TANTA CONFUSIONE…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Frana Stigliano, da Giunta Regionale OK a richiesta stato di emergenza

Sarà formalizzata dal Presidente della Regione alla Presidenza