Nota sul libro La Freccia di Mezzanotte di Giuseppe Colangelo

Nota sul libro La Freccia di Mezzanotte di Giuseppe Colangelo

- in Cultura
470
0
freccia di mezzanotte

Freccia di Mezzanotte – L’impianto generale è abbastanza azzeccato. Il breve “racconto/romanzo” è ben adatto a luoghi e tempi diversi, perché sia come trama e come racconto esso è consono a tali luoghi e frecce temporali destinate a svariate latitudini e longitudini.

Il racconto mette in primo piano le vicende di personaggi che affermano prepotentemente la loro identità e individualità appunto in contesti diversi abilmente creati, dalla chiesa e associazioni e partiti affini, o come per esempio, l’arte lattiero-caseario dello zio Vincenzo che offre prodotti molto fantasiosi indici del suo fantastico fare ed agire.

Il racconto inoltre è pieno di notazioni artistico poetiche di tutto rispetto, come si evince dalle pagine 9-34-54-55-62-64-77-81-95-125 piene di una mesta surrealità.

Francesco Tancredi

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

Una vita in “Equilibri precari”, libro di Antonio Grasso

Ritorno in libreria per il giornalista e scrittore