scrutatori

Di seguito pubblichiamo la lettera del Sindaco di Stigliano (MT) Francesco Micucci indirizzata al Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, alla Giunta Regionale e al Consiglio Regionale della Basilicata.

Egregio Presidente, Egregi Assessori, Egregi Consiglieri,

auspichiamo che il 2020 sia l’anno della Montagna Materana.

Riepiloghiamo l’elenco delle emergenze alla quali occorre che la Politica regionale dia risposte anche in tempi brevi. Risposte che, peraltro, riguardano, in parte, le tre linee di intervento della Strategia Nazionale per le Aree Interne, che vedono Stigliano Capofila dell’area pilota della Collina/Montagna Materana.

SANITA’

  • Richiediamo la tempestiva nomina del nuovo Direttore Generale della ASM dopo le dimissioni del Dott. Polimeni.
  • Abbiamo presentato, come Comune di Stigliano, una proposta di modifica della legge regionale per il riconoscimento di “ospedale di zona disagiata” per l’ospedale di Stigliano. L’accoglimento della richiesta diventa ancora più appropriato, considerato l’avvio dell’attività estrattiva della concessione Tempa Rossa che avrà innegabili conseguenze sulla salute pubblica da tutelare sia a livello di prevenzione che, ci auguriamo non frequentemente, di cura.
  • In attesa l’attivazione degli ambulatori di:
  • ALLERGOLOGIA
  • ANESTESIA RIANIMAZIONE
  • CARDIOLOGIA (Eco TSA, L.P.A., Ecocardiogramma L.P.A.)
  • CHIRURGIA Eco color Doppler Vascolare
  • CHIRURGIA Endoscopia e Gastroenterologia (Colon)
  • CHIRURGIA Patologia Vascolare
  • CHIRURGIA Senologia
  • CHIRURGIA Prestazioni Chirurgiche
  • DERMATOLOGIA
  • ECOGRAFIA Territoriale
  • ENDOCRINOLOGIA – CENTRO DEL GOZZO – Eco Tiroide
  • FISIATRIA
  • GINECOLOGIA: Cardiotocografia – Ecografie ginecologiche e ostetriche, Uroginecologia visite, Esame Urodinamico
  • MEDICINA DELLO SPORT
  • NEFROLOGIA AMBULATORIO PREDIALISI
  • NEFROLOGIA ECOGRAFIE
  • NEFROLOGIA HOLTER PRESSORIO
  • NEFROLOGIA Visite
  • OULISTICA – Esami – Fundus – CAMPO VISIVO FLUORANGIOGRAFIE – VISITA ORTOTTICA – TONOMETRIA e CAPSULOTOMIA YAG -LASER
  • ODONTOIATRIA
  • ORTOPEDIA
  • OTORINOLARINGOIATRIA
  • PEDIATRIA
  • PNEUMOLOGIA Emogas, spirometrie
  • PSICHIATRIA DSM
  • PSICHIATRIA DSM Visite domiciliari
  • PSICHIATRIA Psicoterapia.
  • Sempre in materia sanitaria attendiamo i lavori di sistemazione del Punto di Primo Intervento presso l’ospedale di Stigliano e l’assegnazione di infermieri per rendere non solo qualificante ma soprattutto “sicura” la prestazione sanitaria in caso di emergenze.
  • Chiediamo rassicurazioni sul fronte personale medico. I pensionamenti di due dirigenti medici presso la lungodegenza impongono la loro immediata sostituzione.
  • Attendiamo di conoscere il nuovo Commissario Straordinario della Comunità Montana Collina Materana per risolvere il problema dell’area da destinare ad atterraggio notturno dell’eliambulanza (area individuata dai Comuni di Aliano, Cirigliano Gorgoglione e Stigliano nella zona PIP attualmente di proprietà della soppressa Comunità Montana).

COLLEGAMENTI

  • Avevamo proposto una integrazione del Piano dei trasporti che avrebbe garantito i collegamenti pomeridiani e serali “da e per” i capoluoghi di provincia e per l’ospedale di Policoro. La sostenibilità è assicurata da specifici finanziamenti delle Aree Interne. Il progetto era stato licenziato dalla Giunta regionale ma ad oggi non si hanno notizie.
  • La rete viaria danneggiata penalizza fortemente la nostra comunità. Alle già note limitazioni al traffico “pesante”, che insistono sulla S.P. ex S.S. n. 103 (limitazioni fra il Craco Peschiera e il bivio per Pisticci, sulla S.P. 103 per frana, sulla S.P. Zanardelli per frana), se ne sono aggiunte, recentemente, altre sulla S.P. n. 4 “Cavonica”. Una situazione più volte rappresentata che non può più essere tollerata.

FRANA

  • Siamo in attesa, dopo gli annunci, di ricevere i fondi RENDIS per interventi su due frane: quella del Centro Sociale (€ 5.000.000,00) e quella della rupe del castello (€ 2.000.000,00). Sono stati nominati da tempo i due RUP e individuati, a seguito di gara pubblica, i progettisti. Le frane e il recupero non possono più attendere.
  • Siamo in attesa di conoscere gli esiti della richiesta avanzata con nota n. 5177 del 04.06.2019 con la quale si manifestava l’esigenza di rimodulare l’importo assegnato, pari a circa € 7.700.000,00, da destinare, secondo la richiesta, alla ricostruzione del Centro Sociale (€ 4.000.000,00) e alla realizzazione di circa 30 alloggi di edilizia popolare (la parte residua).
  • Siamo in attesa di conoscere gli esiti della rimodulazione degli interventi riferiti allo stato di emergenza.

ZONA PIP IN AGRO DI ACINELLO

  • L’unico sviluppo capace di creare nuova imprenditoria e nuova occupazione è quello che passa dall’utilizzo della zona PIP di Stigliano, ad oggi detenuta dalla soppressa Comunità Montana Collina Materana. Indispensabile nominare un commissario straordinario quale interlocutore e soggetto legittimato a sottoscrivere gli atti di cessione del patrimonio ai Comuni ricadenti nell’area della Comunità Montana. Si tratta di un’area vasta, in parte non utilizzata, quasi integralmente ricadente nel territorio di Stigliano. Dall’inizio del mandato di questa amministrazione ci sono state tre nomine che non hanno agevolato il cammino, anzi, lo hanno reso problematico e non più sostenibile.

PROGRAMMA OPERATIVO VAL D’AGRI

  • Con pec prot. n. 11198 del 10.12.2019 è stata chiesta la convocazione del Comitato di Coordinamento con tre punti all’odg: 1. bozza di regolamento di funzionamento del Comitato; 2. destinazione della parte di risorse non ancora indicate dal Comitato; 3. attrattore turistico culturale nella Montagna Materana.

Riguardo al punto due è stato chiesto:

  • il “completamento della S.P. Saurina (arteria strategica per le aree industriali della Valle del Sauro)
  • la “realizzazione della “Trasversale Alta” capace di congiungere la Cavonica con la Basentana (arteria strategica per avvicinare la Valle dell’Agri alla Basentana e Matera)
  • l’assegnazione di una parte delle risorse per la viabilità provinciale
  • di valutare la possibilità di utilizzare parte delle risorse, con soggetto attuatore Ente o Organismo regionale di formazione, per progetti mirati a contenere la fuga di professionalità che alimenta il processo di spopolamento e invecchiamento della nostra Regione.

Relativamente al punto tre la richiesta trova fondamento nella eredità che Matera 2019 ha lasciato a tutta la Regione in termini di valore culturale, artistico, turistico.

Considerato che il POV nel corso degli anni ha già realizzato attrattori, quali:

  • Parco tematico di Grumentum dal III sec. a.C. al VI sec. d.C., nell’Area di Grumento;
  • Museo Multisensoriale con l’allestimento, all’interno del complesso monastico di Santa Maria di Orsoleo, Sant’Arcangelo;
  • Percorso storico-naturalistico e riqualificazione fosso Arenazzo, Sasso di Castalda
  • Ponte tra i due parchi nel Comune degli sport estremi, Castelsaraceno;
  • Valorizzazione e recupero dell’area naturalistica dei Calanchi, Aliano;
  • Parco della Grancìa, Brindisi di Montagna;
  • Valorizzazione del Lago del Pertusillo, Grumento Nova, Montemurro, Sarconi e Spinoso,

la Montagna Materana si candida per la realizzazione di un analogo progetto capace di fornire un contributo rilevante per far uscire la stessa Montagna dall’isolamento ormai cronico.

ATTIVITA’ ESTRATTIVA TOTAL

L’avvio delle attività estrattive della Concessione Gorgoglione non ha portato alcun elemento di crescita per la nostra comunità, né attuale, né purtroppo di prospettiva.

Ad oggi si registra:

  • dato occupazionale inesistente (sul punto è stato chiesto, senza ottenere risposta alcuna, un aggiornamento del dato occupazionale);
  • tutela ambientale (centralina di monitoraggio dell’aria) inesistente nonostante la distanza (circa 3 km in linea d’aria) con il pozzo estrattivo di Gorgoglione;
  • progetti territoriali inesistenti

L’azione che questa amministrazione si è prefissata di condurre nella risoluzione dei problemi è sempre stata ispirata dal rispetto istituzionale. Abbiamo utilizzato i canali ufficiali per ogni richiesta e siamo sempre stati rispettosi dei tempi delle decisioni.
Auspichiamo di ricevere analogo rispetto, consapevoli che il bene comune è un obiettivo che ci unisce e non ci divide.
Rispetto che si traduce in risposte, anche se negative, e non in un perdurante, imbarazzante silenzio.

Con osservanza

Il Sindaco Francesco MICUCCI

Comune di Stigliano (MT)comune.stigliano.mt.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui