I.C. Rocco Montano : Nuove sedi “provvisorie” ? Cerchiamo di fare chiarezza.

I.C. Rocco Montano : Nuove sedi “provvisorie” ? Cerchiamo di fare chiarezza.

- in Cronaca, News, Scuola
810
0
dimensionamento scolastico

Siamo ormai alla vigilia di un nuovo anno scolastico e noto davvero tanta confusione riguardo i nuovi plessi provvisori dell’ Istituto Comprensivo “Rocco Montano”, quest’ultimo comprende la scuola dell’infanzia (Materna), Primaria (Elementari)  e Medie. Molte le voci contrastanti quindi facciamo un po’ di chiarezza. Alcuni genitori ancora oggi non sanno precisamente dove accompagnare i figli.

Dall’11 Settembre, i bambini da 3 a 5 anni della scuola dell’ infanzia verranno accolti nella nuova sede provvisoria in Via Dante, per chi non lo sapesse parliamo dell’ex scuola di Via Roma e in particolare del piano terra dove era ubicata la biblioteca comunale, fino ad una decina di anni fa se non più. Infatti la sede essendo al piano terra, è accessibile da Via Dante e non da Via Roma dall’entrata principale dove oggi e ubicata la sede del C.E.A. Parliamo adesso di Primaria (Elementari) e Medie, gli alunni da 6 anni in su dovranno recarsi nell’ex sede dell’IIS Alderisio in Via Gramsci ( ex Magistrale), da notizie ufficiose ci risulta che al piano interrato dovrebbe trovarsi la segreteria, al piano terra le elementari, al piano superiore le medie.

Ad oggi il comune di Stigliano non ha ancora emanato un comunicato ufficiale, ma lo ha fatto invece la nuova Dirigente, vi riportiamo il testo integrale di un messaggio whatsapp:

“Si comunica alle famiglie degli alunni dell’Istituto Comprensivo “R.Montano” di Stigliano che mercoledì 11 settembre 2019 avranno inizio le attività didattiche per l’anno scolastico 2019/20 nelle seguenti sedi:
– Via Dante ( ex odontotecnico) Scuola dell’Infanzia;
– Via Gramsci Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I grado (scuola media).
Colgo l’occasione per augurare un buon anno scolastico agli alunni, alle famiglie ai docenti e a tutto il personale scolastico.”

La Dirigente Scolastica
Livia Casamassima

Per chi non lo sapesse, l’edificio in Via Pennetti dell’IC Rocco Montano e sottoposto ad una corposa ristrutturazione, necessaria per aumentarne la sicurezza. Alcune voci dicono che l’edificio possa divenire, a lavori ultimati, la nuova sede del “Centro Sociale” ,di conseguenza verrebbe cambiata anche la destinazione d’uso dello stesso, sono chiacchiere al momento prive di fondamento quindi ci dissociamo da questa teoria “complottistica”.

Torniamo a noi, molte le domande che alcuni genitori, docenti e alunni si stanno ponendo sulle sedi provvisorie (e non) poco fa elencate.

Iniziamo dai più piccoli dell’infanzia che ripeto saranno dislocati in Via Dante, una sessantina di bambini circa, tre sezioni, 6 maestre e un paio di collaboratori che risiederanno per quest’anno nella nuova sede che prima ospitava l’odontotecnico, quindi una scuola superiore. Le aule non sono certo enormi,alcune davvero piccole, i bagni in parte adattati per le nuove esigenze, i parcheggi abbastanza comodi, palestra presente. Fin qui tutto abbastanza “normale”.

Passiamo ai bambini delle elementari, un centinaio di bambini circa occuperanno il piano terra dell’ex Magistrale di Via Gramsci, scuola sempre precedentemente destinata ad una scuola superiore, le aule abbastanza capienti, parcheggi abbondanti, bagni piccoli, non proprio adatti a bambini da 6 anni in su, palestra non presente.

Scuola Media altre 4 classi se non erro, circa una ottantina di alunni occuperanno il piano superiore dell’edificio di Via Gramsci. Edificio sempre destinato ad una scuola superiore, quindi aule abbastanza capienti, parcheggi abbondanti, bagni sempre di piccole dimensioni, palestra non presente e il problema di una balaustra (ringhiera) non proprio sicura.

Questa la panoramica degli edifici messi a disposizione del Comune di Stigliano per fare avviare regolarmente questo nuovo anno scolastico nel migliore dei modi. Soluzioni corrette? Si poteva fare di meglio? Sicuramente.

La problematica principale, avrete notato, è la palestra che sembra essere la “belva nera” del Comune di Stigliano. Perché? Partiamo dal caso più eclatante del nuovissimo Polivalente, un edificio progettato circa 20 anni fa e ultimato lo scorso anno, ultimato ma senza una palestra. Voi mi chiederete possibile? Io vi rispondo si è cosi. Il progetto da quello che ne sappiamo non prevedeva alcuna palestra. Oggi si sta rimediando in corso d’opera, da quello che ci risulta partiranno a breve i lavori per la nuova palestra. Nel frattempo i ragazzi per fare attività fisica dovranno recarsi nell’unica palestra agibile che si trova indovinate dove? In Via Dante, si avete capito bene dove si trova la scuola dell’Infanzia. L’altra alternativa sarà probabilmente fare attività in classe o all’aperto tempo permettendo. Quindi le scuole superiori sono senza palestra e dovrebbero recarsi in Via Dante, passiamo alle Medie e elementari, in Via Gramsci non c’è alcuna palestra non c’è mai stata, gli alunni dell’ex Magistrale quando dovevano fare educazione fisica si recavano a piedi alla palestra di Via Dante. Stessa sorte attende gli alunni di elementari e medie. Dovranno andare in palestra a piedi, in fila indiana, il docente dovrà accompagnarli caricandosi di tutta la responsabilità del caso. Vi sembrerà paradossale ma gli unici che avranno una palestra in sede saranno i bimbi dell’infanzia. Sicuramente ci sarà una spiegazione, crediamo che l’amministrazione per prima si sia posta questa problematica e abbia cercato di risolverla nel migliore dei modi, ma questa situazione certo fa’ per cosi dire sorridere.

Le domande sono le seguenti:

Come mai l’edificio di Via Alighieri non è stato completamente utilizzato per ospitare infanzia, primaria e medie? O magari Infanzia e primaria? In parte o totalmente si sarebbe risolto il problema palestra e indirettamente il problema di genitori che hanno più bambini divisi in vari plessi, quindi doversi dividere o fare le corse per andare a prendere i propri figli troppo piccoli per essere autonomi e tornarsene a casa da soli.

Polivalente, come mai non si è atteso il completamento della nuova palestra per poi potersi trasferire e non avere disagi?

L’ edificio di Via Roma dell’ex professionale abbastanza capiente come mai non è stato utilizzato? Poteva essere utile dato che si trova vicino alla palestra?

L’ ala dell’ ex scuola dell’infanzia di Via Roma come mai non è stata utilizzata magari per ospitare le classi delle elementari o l’infanzia ?

Queste al momento le domande di genitori, alunni e docenti, magari potranno essere utili per risolvere alcune delle problematiche sopra riportate.

Una mia ultima osservazione, da diversi anni, da quando il plesso di Via Roma fu giudicato inagibile, esisteva il plesso di Via Roma nonostante i bambini ormai andassero da anni in Via Pennetti, quest’anno è stato chiuso definitivamente. Oggi paradossalmente ritorniamo in parte in quel plesso, oggi di Via Dante. A volte la vita e davvero strana.

Buona scuola a tutti.

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

Carnevale stiglianese 2020, è davvero finito oppure no?

Carnevale stiglianese, siamo prossimi alla 36ª edizione ed è già cominciata l'opera di promozione dell'evento, a cura dell'associazione "Make the Carnival"...............