Gariuolo soddisfatta per il primo gol in serie A Elite

Gariuolo soddisfatta per il primo gol in serie A Elite

- in News, Sport
697
0
Angela Gariuolo

La 21enne ha realizzato un piccolo grande sogno e adesso vuole condividerlo con chi ha creduto in lei: “Non finirò mai di ringraziare il Real Stigliano e il presidente Verre, ora spero di segnare ancora e portare qualche punto all’Arcadia”

In casa Arcadia Bisceglie non sarà una prima parte di stagione da ricordare, ma di sicuro per qualcuno sarà una chiusura di 2016 meno amara. Angela Gariuolo, cresciuta calcisticamente a Stigliano, il 21 dicembre scorso, sul campo del Real Statte, ha infatti realizzato il suo primo gol in serie A Elite.

Quali sono state le emozioni?
”E’ stato fantastico segnare il primo gol, specie contro una grande squadra come lo Statte – dichiara Gariuolo -. L’ho cercato spesso e sapevo che continuando a giocare al meglio delle mie possibilità sarei riuscita ad arrivare a questo piccolo grande traguardo. D’altra parte, spero che le prossime volte i miei gol possano aiutare ancor di più la squadra portandola al successo”.

Quali in concreto le differenze tra la serie A e la serie A Elite?
”Sono tante, innanzitutto per quanto riguarda il tasso tecnico delle ragazze che scendono in campo, basta vedere le tante nazionali che ogni domenica affrontiamo”.

La calcettista che più ti ha impressionato finora?
”Ci sono tante giocatrici fortissime in questa categoria, è difficile nominarne una in particolare. Però mi hanno colpito molto Amparo, Lioba e Luciléia”.

Un bilancio di questa esperienza?
”É certamente un’esperienza fantastica e pian piano, impegnandomi al massimo ogni giorno, sto cominciando a ritagliarmi lo spazio per dimostrare cio che valgo. E’ un motivo d orgoglio poter giocare in questo campionato e sfidare squadre che hanno grande storia nel panorama del futsal italiano, e sono certa che questa esperienza mi permetterà di crescere ancora”.

Un messaggio per il Real Stigliano e per il tuo paese?
”Non finirò mai di ringraziare il presidente Verre, la società e tutte le ragazze che hanno fatto parte di quella che é stata per me più di una grande famiglia: il Real Stigliano. Ricorderò infatti con tanta gioia ed un pizzico di malinconia ciò che abbiamo costruito negli anni. E’ un grande dispiacere non poter lottare per il mio paese e per i mei colori, ma se é destino… un giorno ci incontreremo di nuovo”.

Una dedica speciale per il gol realizzato?
”Il goal lo dedico alla mia famiglia e a mio fratello in particolare, perché ha sempre creduto in me e mi è stato vicino nei momenti più difficili. Penso che nel piccolo, ho ripagato anche i suoi ”sacrifici”.

Foto e articolo di www.calcioa5anteprima.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Premio Don Alberto Di Stefano: Premiati M.P. Bentivenga e S. Gravinese

Premio Don Alberto Di Stefano – Nell’ambito della