L'albero di Natale della Casa Hostilianus

Per mitigare la tristezza di questo Natale così particolare, già da qualche giorno i bambini della quarta classe hanno scritto messaggi, letterine , pensieri ,poesie e anche barzellette a tutti gli ospiti della casa di riposo per trasmettere loro calore e un po’ d’affetto .

Tutte le letterine sono giunte a destinazione grazie alle famiglie che hanno accompagnato i bimbi ad imbucare i messaggi direttamente nella cassetta delle lettere posta davanti al cancello della struttura, chi non ha potuto arrivarci, ha inviato via email le foto dei disegni e delle letterine .

Gli anziani rappresentano, probabilmente, la generazione più colpita dalla pandemia sia in termini di rischio che essi stessi corrono in quanto soggetti vulnerabili, sia in termini di impatto psicologico e di solitudine, soprattutto in questi giorni così prossimi al Natale.

Tutti gli ospiti nelle case di riposo vivranno un Natale in solitudine e risentiranno emotivamente di un abbraccio mancato ,così i bambini supportati dalle loro maestre, hanno imparato a relazionarsi con gli anziani con un piccolo gesto di solidarietà che vuole dedicare un sorriso sotto l’albero a tutti gli anziani isolati da mesi.

Disegni, frasi e lettere verranno lette da Babbo Natale in persona il giorno di Natale, l’albero di Natale, addobbato e rallegrato, è posto nel salone della struttura.