Attenzione ai contratti di ENEL….

Attenzione ai contratti di ENEL….

- in Economia
287
0
Enel, attenzione ai cintratti

Enel – E’ giunta segnalazione che a Stigliano si aggirano dei giovani che si dichiarano impiegati Enel, in effetti sul tesserino il logo Enel c’e’ in bella vista. Questi si presentano presso le abitazioni di ignari cittadini, anche in maniera poco ortodossa, proponendo delle  tariffe migliori  sul prezzo dell’energia però visionando  una vecchia bolletta. Se l’Enel deve proporre qualcosa di migliorativo perché il cittadino  deve far visionare la propria bolletta che lei stessa ha emesso? Non si  capisce dove sia l’inghippo. Oppure sono di qualche società più o meno, o magari per niente, collegati ad Enel e vogliono far firmare qualche contratto alternativo per la fornitura dell’energia, comunque è palese che non sono dell’Enel; perché se il fornitore  di energia vuole abbassare le tariffe può farlo tranquillamente senza pagare gente che faccia il porta a porta. I clienti dovrebbero ricevere, da questi “agenti Enel”, tra l’altro anche la scheda di confrontabilità, che consente loro di paragonare i prezzi dell’offerta ricevuta con quelli previsti dall’Autorità per il servizio di maggior tutela, quello cioè di coloro che non hanno ancora cambiato fornitore di elettricita’ e gas. Quindi il consiglio dell’associazione rivolto  ai consumatori, soprattutto a quelli più anziani, è prestare massima attenzione, bisogna diffidare di tutti coloro che, nel chiedere la lettura dei contatori o visionare bollette, cercano poi di farsi firmare moduli e fogli di qualsiasi genere.Difendersi è semplice. intanto è necessario leggere molto bene la bolletta, sia la parte con i nostri dati che, soprattutto, la parte con quelli della società. In caso di dubbi, anche minimi, bisognerà rivolgersi subito all’azienda emittente e, poi, eventualmente, ad un’associazione dei consumatori. Inoltre, sul sito dell’Autorità dell’energia è disponibile un servizio on-line per i reclami ed i chiarimenti e c’è anche un numero verde (800 166 654) attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18”. Chi è stato già  raggirato può presentare reclamo presso un’associazione dei consumatori, la quale chiederà all’azienda il ritorno al vecchio gestore o al mercato tutelato. Se l’azienda dovesse contrapporre un contratto firmato con firme palesemente false che il consumatore non ha mai apposto, allora bisognerà rivolgersi alla polizia o ai carabinieri e presentare denuncia per truffa”.

FEDERCONSUMATORI MATERA – SEDE DI STIGLIANO

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Reddito di inclusione: come e dove presentare la documentazione

ReI – Reddito di Inclusione. Dal 1 dicembre