A Nicola Berardi…

A Nicola Berardi di Angela e Mariella Potenza

Annunciata su Faceboock, in una sera di fine dicembre, l’affascinante installazione di via Zanardelli, ha illuminato un angolo buio del paese e della memoria.
Installazione in sordina, quasi mesta, come mesta è stata la vita dell’uomo le cui parole, indicate come quelle di poeta, affiorano lontane dall’intaglio del parallelepipedo e nell’animo del passante curioso.
Parole semplici, che raccontano di un’epoca e di sentimenti svaniti nella modernità di questi tempi vacui ma la cui valenza è probabilmente quella di risvegliare un senso di esistenza e appartenenza.
Non è stato certo un uomo di Lettere, Nicola Berardi, l’epiteto lo ricorda dignitosamente contadino, ma il suo interesse schietto verso i poeti della tradizione e la sua sete di conoscenza, incompresa, tesa fino a sacrificare gli affetti più cari, sono una voce che invita i compaesani ad avvicinarsi ai suoi versi, seppur “poveri”, per scoprire, attraverso una persona semplice, una comunità nel suo passato e comprenderne, per quanto possibile, il suo presente.

Angela e Mariella Potenza (pronipoti del contadino-poeta)

leggi altro su N. Berardi

Seguici sui social

1,667FansMi piace
92FollowerSegui
1,210IscrittiIscriviti

Leggi anche

Leggi anche ...
Related

Frustuli di storia e letteratura lucana

Frustuli di storia e letteratura lucana di Angelo Colangelo Recentemente in...

Carnevale nella montagna materana

Carnevale nella montagna materana di Angelo Colangelo Anche nei paesi della...

Un Politico stiglianese del tempo che fu

Un Politico stiglianese del tempo che fu di Angelo Colangelo Salvatore...

Voci poetiche nel paese della Rabata

Voci poetiche nel paese della Rabata di Angelo Colangelo Dopo le...