17.6 C
Stigliano
mercoledì 5 Ottobre 2022
loghi sposor stigliano.net
HomeNewsCronacaViolento nubifragio a Stigliano (MT), e tanta incuria......

Violento nubifragio a Stigliano (MT), e tanta incuria……

Durante il pomeriggio di oggi si è abbattuto un violento nubifragio su gran parte del territorio di Stigliano. Ingenti i danni alle colture agricole.

Violento nubifragio a Stigliano (MT) – In via R. Scotellaro a causa della violenta pioggia danneggiata la strada, l’asfalto si è letteralmente sollevato. Sul posto sono intervenuti i volontari della Protezione Civile per effettuare dei rattoppi sui tratti dissestati.

Via Rocco Scotellaro – foto Comune di Stigliano

Il Sindaco F. Micucci, accompagnato anche dal Consigliere regionale L. Braia, ha effettuato un sopralluogo per la verifica dei danni, e ha disposto la chiusura del tratto di strada in Via R. Scotellaro dal civico 2 al 9.

Via Rocco Scotellaro – foto di Luca Braia

Difficoltà anche nella circolazione veicolare, su alcuni tratti della S.P. 103, da Stigliano verso Craco, la strada è stata invasa da fango e pietrisco. La grandine accompagnata da forte raffiche di vento ha ricoperto la strada di foglie e rami. In prossimità del bivio di Gannano, sempre sulla S.P. 103 un canneto ha invaso la carreggiata di sinistra, rendendo difficoltoso e pericoloso il passaggio contemporaneo di due veicoli. La manutenzione del verde, lo sfalcio di erbacce e arbusti, sulla S.P. 103 quest’anno non è stato proprio fatto, su alcuni tratti gli alberi hanno invaso persino la carreggiata. Degrado su degrado, ci siamo assuefatti anche a questo. Un bel biglietto da visita per il nostro paese.

Violento nubifragio a Stigliano (MT) – In fase di accertamento i danni causati della pioggia in localita Ischio della Rotella, a causa delle ingenti precipitazioni che ha interessato un vasto territorio della collina-montagna materana, sopratutto nei comuni di San Mauro Forte e Stigliano. Le abbondanti precipitazioni hanno prodotto un ondata di piena che si è riversata impetuosa alla confluenza dei torrenti Misegna e Salandrella, dove alcuni terreni sono stati inondati da acqua e fango, lambendo la S.P 4 “Cavonica”.

Articoli simili:
1,667FansMi piace
95FollowerSegui
462IscrittiIscriviti

Ultime Notizie

Archivio Notizie