Sanità in montagna: Uncem di Basilicata e Toscana incontro a Stigliano

Sanità in montagna: Uncem di Basilicata e Toscana incontro a Stigliano

- in Sanita
188
0
Sanità: Ospedale Salvatore Peragine

Sanità – L’UNCEM Toscana, guidata dal suo Presidente Oreste Giurlani, in Basilicata per affrontare il tema della “Sanità in montagna” con particolare riferimento alla difesa della salute delle popolazioni montane. L’incontro si è tenuto a Stigliano (MT), comune a oltre 900 metri s.l.m e sede della Comunità Montana “Collina Materana” dove è situato un ospedale che ormai da anni vive una situazione di grave difficoltà.
“Un confronto importante -ha detto Giurlani- perché ha consentito uno scambio di esperienze in ambito sanitario in montagna, che non può che favorire riflessioni positive sulla gestione delle azioni da intraprendere a favore delle popolazioni montane disagiate”.
Presenti all’incontro il Presidente dell’Uncem Basilicata Michele Petruzzi, tutti gli amministratori del comune di Stigliano con il Sindaco Leonardo Digilio, il Presidente della Comunità Montana Collina Materana Tommaso Romeo e tutti i sindaci e gli amministratori dei comuni limitrofi.
Dal confronto è emerso che le popolazioni montane della Basilicata sul tema del diritto alla salute stiano vivendo un momento di forte difficoltà e precarietà a partire dalla realtà di Stigliano sede di un ospedale che non è in grado di garantire i minimi servizi di assistenza sanitaria ai cittadini.

Stigliano: Ospedale Salvatore Peragine
Stigliano: Ospedale Salvatore Peragine

“La Regione Toscana -detto Giurlani- sul fronte delle risposte in ambito sanitario ai territori montani, è all’avanguardia, perché da anni ormai concepisce il sistema montagna come un sistema con cui confrontarsi attraverso piani e leggi frutto di un’intensa concertazione. La Toscana ha inserito la montagna nel proprio Piano Sanitario Regionale garantendo pertanto risorse necessarie a sviluppare e migliorare la qualità dei servizi, e per rendere possibile l’accreditamento degli ospedali”.
“Sulla base dell’esperienza toscana –ha continuato Giurlani- propongo che tutti i sindaci lucani dei territori montani disagiati, guidati dall’Uncem, si incontrino presto per la stesura di un documento unitario da presentare alla Regione Basilicata ed aprire così un confronto serio sulle problematiche relative all’esigenza dei livelli minimi di assistenza sanitaria per tutti i territori montani, attraverso tavoli di concertazione”.
“Come Uncem Toscana – ha concluso Giurlani- diamo la nostra disponibilità a costituire un gruppo tecnico, che lavori con i tecnici lucani, che dia supporto nell’identificazione dei bisogni e definizione delle esigenze locali, avendo come base il modello toscano, ed eventualmente organizzare un incontro a Roma tra Regione Toscana e Basilicata e Uncem per intraprendere insieme una discussione e delineare un percorso idoneo per le politiche della montagna necessarie a garantire il diritto alla salute delle popolazioni montane.

Davide Lacangellera

www.agipress.it

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

L’Ospedale di Stigliano nell’oblio

Sono passati undici anni dalla imponente manifestazione del