Rossella Lacasa a Stigliano, inaugurazione dell’ organo di Sant’ Antonio.

Rossella Lacasa a Stigliano, inaugurazione dell’ organo di Sant’ Antonio.

- in Cultura, News
814
0

Sabato 10 Giugno la Dott.ssa Rossella Lacasa si esibirà presso la Chiesa di Sant’ Antonio per l’ inaugurazione dell’ organo con l’ esecuzione di alcune composizioni organistiche.

Rossella Lacasa, nata nel 1993, a 4 anni inizia a studiare musica di base e pianoforte presso l’ Onix Jazz Club di Matera con il M° Teresa Urgo.

A 11 anni si iscrive al corso musicale di pianoforte della Scuola Media “N. Festa” di Matera seguita dal M° Lucia Giampietro.

Nel 2009 viene ammessa alla classe di Organo e Composizione organistica del Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera, vecchio ordinamento, affidata al M° Margherita Sciddurlo, sotto la cui direzione ha realizzato: master su “La letteratura organistica nei secoli XVI – XVII”; corso di “Interpretazione organistica di musica antica italiana”; corso di “Musica antica italiana e spagnola”; corso di “Interpretazione organistica sull’ 800 italiano”.

Nel 2011 ottiene la licenza di Teoria e Solfeggio con il M° Marilena Notarstefano.

Rossella Lacasa

Tra il 2012 e il 2013 frequenta la Masterclass di organo nell’ambito dell’ Erasmus Teaching Mobility con il M° finlandese Ismo Hintsala tenutasi presso il Conservatorio di Matera e la Masterclass di organo “La musica spagnola e portoghese dal Cinquecento al Settecento” con il M° Josè Luis Gonzalès Uriol.

Conseguito il compimento inferiore di Organo e Composizione organistica nel 2013, continua iscrivendosi al Corso di Diploma Accademico di 1° Livello in Organo e Composizione organistica, con il M° Francesco Bongiorno.

Nel 2016 partecipa alle Masterclass “M. Reger e il repertorio Organistico” tenuta dal M° Francesco Bongiorno e la Masterclass “J.S. Bach, l’ Orgelbuchlein” con la Prof.ssa austriaca Ulrike Wegele-Kefer; partecipa ai Seminari “Un viaggio tra i temperamenti storici” con il M° Paolo Perrone e “Metodo Feldenkrais, il segreto del minimo sforzo” con il M° Giovanni Caramia.

Si laurea nel 2017, discutendo una tesi su “L’ organo come “evoluzione” dell’ orchestra, tanti strumenti…uno strumento” ed eseguendo la trascrizione per tastiera di J.S. Bach del “Concerto per oboe e orchestra in Re minore” di Alessandro Marcello e “Il carnevale degli animali” di Camille Saint-Saens.

Il concerto avrà luogo alle ore 19:00 di Sabato 10 Giugno 2017, subito dopo la Messa Vespertina (Chiesa di Sant’Antonio).

Programma dei brani:

  • Dietrich Buxtehude (1637 – 1707) – Nun komm, der Heiden Heiland
  • Augustinus Franz Kropfreiter (!936 – 2003) – Partita su Nun komm, der Heiden Heiland
  • Juan Cabanilles (1644 – 1712) – Corrente Italiana
  • Johann Pachelbel (1653 – 1706) – Ciaccona in Fa minore
  • Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) – Adagio in Re minore tratto dal Concerto per Oboe e Orchestra di Alessandro Marcello (1673 – 1747)
  • Cèsar Franck (1822 – 1890) – Andantino in Sol minore
  • Camille Saint – Saens (1835 – 1921) – Il carnevale degli animali: Le Tartarughe; L’Elefante; Il cuculo nel bosco; I Fossili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Rinnovi-AMO STIGLIANO

Rinnovi-AMO STIGLIANO di Vito Angelo Colangelo – Franco