Regalo di capodanno alla Regione Basilicata

Regalo di capodanno alla Regione Basilicata

- in Politica
571
0

Dopo più di un mese di trattative, e nel mentre per ben due volte la Basilicata AFFOGAVA sotto due cicloni e due alluvioni, il centrosinistra lucano non è riuscito a trovare un accordo sulla nomina degli assessori regionali. C’era chi spingeva perché continuasse a farlo Braia e chi spingeva perché lo facesse Santochirico.

PRIMA FURBATA: Costoro sono stati esclusi dalle liste perché indagati per la questione degli scontrini e “rimborsopoli” e vi era chi, nel centrosinistra, voleva farli rientrare come assessori.

SECONDA FURBATA: Marcello Pittella, neo – governatore, ha nominato ieri (a ridosso di Capodanno) quattro assessori “esterni”, cioè non eletti dal popolo e, addirittura, NON LUCANI MA PROVENIENTI DA ALTRE REGIONI. Qualche giornale ha sostenuto inoltre che i neo nominati assessori NON LUCANI siano tutti firmatari del documento a sostegno del fratello di Pittella, Gianni, candidato alle primarie del Partito Democratico. Essi costeranno alla Basilicata 500.000 euro in più all’anno.

LA BASILICATA E’ STATA COMMISSARIATA ED INFEUDATA DALLA FAMIGLIA PITTELLA.

Ma veramente  non c’è un consigliere regionale lucano che non sappia e possa fare l’Assessore? Per che cosa li hanno candidati allora? Solo per catturare voti clientelari?

Anche nel 2010 la giunta De Filippo nacque così: scontri interni – assessori esterni – malumori e diatribe furibonde – scandalo “Rimborsopoli” ed elezioni anticipate.

IL CENTROSINISTRA LUCANO E IL PARTITO DEMOCRATICO RIPROPONGONO LO STESSO FILM AI LUCANI E I LUCANI SI DECIDERANNO UNA VOLTA PER TUTTE A MANDARE ALL’OPPOSIZIONE QUESTO CENTROSINISTRA?

Nuovo Centrodestra Circolo “G.Falcone e P.Borsellino”
Viale dei Caduti n. 38 MONTALBANO JONICO

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

La Basilicata dice no al deposito nazionale delle scorie nucleari

“Ho partecipato oggi alla Commissione Ambiente ed Energia