Promessa mantenuta

Promessa mantenuta

- in Sociale
361
0
Sant'Antonio

Lo scorso anno ho partecipato per la prima volta alla festa del Santo Patrono di Stigliano e mi ero ripromesso di ritornare per assistervi. La promessa da parte mia è stata mantenuta, nonostante le mie vicissitudini personali. Ho subito due delicati interventi al cuore che avevano messo in bilico il mio ritorno a Stigliano, per fortuna tutto è andato per il meglio e, con un recupero rapido, sono riuscito a ritornare ed essere presente per la festa del 13 giugno.
Sentire la banda, rivedere le luminarie, le bancarelle e passeggiare per le vie del paese ed ascoltare Ron, mi hanno creato bellissime emozioni da ripagarmi per le mie passate sofferenze e rendermi felice e contento.
Ritornare a pranzare al ristorante da Mariano, con vari menù, ed ottimi piatti, presentati con maestria, e la indiscussa cortesia mi hanno sempre di più entusiasmato e mi hanno fatto riflettere sulle potenzialità di questo paese.
Ho notato una affluenza maggiore di fedeli che accompagnavano il Santo per le vie del Paese, sostando presso i vari altarini e poi il ritorno alla chiesa di S. Antonio accompagnata dalla banda e dai fedeli, composti e silenziosi.
Fuochi di artificio meravigliosi hanno concluso il rientro del Santo nella Chiesa.
La mattina seguente alle prime ore, come già nell’anno precedente, il corso era già pulito, messo a nuovo; le luminarie smontate e pronte per essere caricate su camion per raggiungere nuove destinazioni.
La magia di tutto ciò mi porta ad essere ripetitivo ma sono orgoglioso di avere una dimora a Stigliano e soprattutto di avere amicizie quali Giuseppe Piscinelli, Rocco De Rosa, Rocco Fortuna ed Antonio, Francesco, Marcello ed altri che si sono dimostrati affettuosi e disponibili nei confronti miei e della mia famiglia e che contribuiscono a farmi stare bene ed invogliarmi a ritornare a Stigliano.
Ancora un plauso all’organizzazione degli eventi ed all’Amministrazione Comunale che si sono impegnati affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi, però una spina ho nel cuore: “LE FRANE” che non permettono di raggiungere agevolmente e con serenità un luogo così bello.
Grazie Stigliano. Tornerò presto.
Claudio Viti

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

  Subscribe  
Notificami

You may also like

Basta femminicidi!

Negli ultimi anni, in modo particolare in Italia