Elezioni Comunali di Stigliano 2017 – Il programma della lista civica “PER STIGLIANO”

Elezioni Comunali di Stigliano 2017 – Il programma della lista civica “PER STIGLIANO”

- in News, Politica
2293
0
per stigliano

La lista civica – PER STIGLIANO – grazie al tuo voto ed al voto dei tanti Stiglianesi che come te e noi amano Stigliano o sono costretti a vivere a Stigliano, punta ad ottenere un seggio nell’ambito del consiglio comunale ed essere parte attiva per il cambiamento verso un nuovo modo di amministrare Stigliano.

La lista civica – PER STIGLIANO –  non si è preoccupata di aggregare i candidati dai grossi numeri derivanti dal proprio contesto famigliare ed amicale. Grazie alla disponibilità dei suoi candidati, aggregati dalla tenacia e passione del capolista Sante Cristallo detto “ santino il gravinese ”, la lista nasce espressamente per raccogliere e monitorare il dissenso degli stiglianesi esausti di un certo modo di intendere la politica e per essere, in seno al consiglio comunale, la portavoce dei cittadini contro i privilegi di cui godono i “gruppi vicini all’amministratore di turno”.

PROGRAMMA ELETTORALE

Il programma della lista civica – PER STIGLIANO – senza eccedere in virtuosismi e promesse politiche che trovano il tempo che trovano, è formato da un insieme di linee guida che a titolo non esaustivo vengono così sintetizzate:

  • Gestione ordinaria del comune di stigliano e partecipazione ad ogni bando regionale, nazionale ed europeo nell’interesse e per lo sviluppo di stigliano e degli stiglianesi;
  • Ridefinizione del regolamento comunale
  • Ridefinizione del regolamento di polizia municipale
  • Stesura del regolamento che disciplina i rapporti con le associazioni onlus, i comitati, le fondazioni i centri studi e le altre organizzazioni associative in genere individuazione di un locale unico da attrezzare per le attività delle associazioni iscritte nell’albo comunale;
  • Riorganizzazione della macchina amministrativa per una burocrazia zero;
  • Riesame delle vecchie ordinanze sindacali con eventuale annullamenti e/o sostituzione con emanazione di ordinanze sindacali tese a disciplinare il traffico, l’ambiente, il territorio e la raccolta differenziata;
  • Stipula con le associazioni e le organizzazioni ambientali di una convenzione per il monitoraggio del territorio e delle infrazioni sullo smaltimento dei rifiuti mediante l’utilizzo di strumenti geolocalizzanti concessi loro in comodato d’uso dal comune;
  • Realizzazione del portale: amministrazione trasparente corredato di sportello unico telematico per le imprese ed i cittadini;
  • Creazione di una banca dati unica ed accessibile delle attività economiche: entrate e uscite / crediti e debiti dell’amministrazione;
  • Creazione di un sistema informativo territoriale (SIT) per le aree tematiche: urbanistica. ambiente, territorio e dissesto idrogeologico;
  • Trasporto urbano: ridefinizione della convenzione, dei tragitti e degli orari di erogazione del servizio;
  • Verifica dell’avvenuta messa in sicurezza delle strutture scolastiche;
  • Frana centro sociale: istituzione di una commissione di controllo per le opere eseguite e/o da realizzare;
  • Raccolta differenziata: realizzazione di eco-isole di supporto alla raccolta porta a porta;
  • Manutenzione urbana d’urgenza: riparazione buche, gradini, ringhiere, eliminazione arbusti ed erbacce nel paese;
  • Trasporto urbano: ridefinizione dei tragitti ed estensione alla ore serali del servizio di trasporto pubblico, realizazione di pensiline protette;
  • Rimodulazione della macchina amministrativa di concerto con i responsabili del servizio, i dipendenti ed il personale tutto;
  • Realizzazione del portale: amministrazione trasparente corredato di sportello unico telematico per le imprese ed i cittadini;
  • Creazione di un sistema informativo territoriale (S.I.T.) per le aree tematiche: dissesto idrogeologico, urbanistica. ambiente e territorio;
  • Coinvolgimento delle associazioni, dei circoli caccia e delle organizzazioni ambientali per il monitoraggio del territorio e dell’ambiente mediante l’erogazione di risorse economiche, la concessione in comodato d’uso gratuito di locali (ex INAM), fornitura di mezzi e strumenti (i dati rilevati confluiranno nel s.i.t. sistema informativo territoriale);
  • Frana Centro Sociale: istituzione di una commissione di controllo per le opere eseguite e/o da realizzare, provvedimenti di salvaguardia.
  • Raccolta differenziata: realizzazione di eco isole di supporto alla raccolta porta a porta, miglioramento del servizio, creazione di un eco-piazzale pubblico per lo sversamento temporaneo e separato dei materiali di risulta delle piccole attività edilizie;
  • Trasporto pubblico: individuazione e realizzazione di un’area terminal bus per la delocalizzazione degli autobus dalle attuali aree di sosta;
  • Turismo: iniziative culturali, spettacoli tematici, valorizzazione delle aree e dei percorsi d’interesse e realizzazione di un’isola camper ed area camping di qualità opportunamente predisposti ed urbanizzati per poter accogliere i moduli abitativi nell’eventualità di un’emergenza per eventi sismici e/o calamità naturali;
  • Viabilità: intensa attività politica presso enti ed istituzione per sollecitare la messa in sicurezza delle strade esistenti e la realizzazione dei prolungamenti di collegamento ai grandi tratti stradali;
  • Attività’ estrattive petrolio: intenso controllo di salvaguardia ambientale e contestuale attività per favorire l’occupazione locale;
  • Royalty petrolifere: impiego ed utilizzo con gestione oculata in opere di alta priorità per l’abitato ed il territorio;
  • Sviluppo energia pulita, Territorio: adozione del solare-eolico, forestizzazione e consolidamenti forestali, regimentazione e recupero delle acque con priorità alle aree in frana e/o soggette a dissesto idrogeologico;
  • Centro Storico: revisione dello strumento urbanistico (vincoli e destinazioni), monitoraggio degli spostamenti e/cedimenti;
  • Area artigianale di Acinello: revisione dello strumento urbanistico (vincoli e destinazioni);
  • Palazzo Santo Spirito: realizzazione di un centro scuola e laboratori per l’apprendimento di arti e mestieri con annesso museo tematico;
  • Struttura Ospedale Civile di stigliano: intensa attività politica tesa al suo migliore utilizzo per le esigenze sanitarie dei cittadini;
  • Impegni extra programma: ogni utile iniziativa politica per lo sviluppo ed il benessere del paese e dei cittadini, compreso la consultazione referendaria dei cittadini nel caso di decisioni ed interventi che coinvolgono gli interessi diffusi di tutta la collettività di Stigliano quali Centrali e Stabilimenti a forte impatto ambientale;

NOTE AGGIUNTIVE

  1. Trasparenza e partecipazione

I cittadini hanno il diritto di sapere in ogni momento come, quando e perché i loro soldi vengono spesi. Il Comune ha il dovere di pubblicare e giustificare ogni singolo Euro che viene speso per la comunità, soprattutto in modo chiaro, comprensibile e facilmente fruibile. Ad oggi sul sito del Comune vengono pubblicate tutte le determine relative agli impegni di spesa, ma non sono presentate in modo organico o facilmente recuperabili e comparabili. Verrà pertanto creato un database (un elenco) contenente tutte le spese approvate dal Comune, aggiornato ogni volta che una nuova determina viene approvata, e che sia facilmente scaricabile e consultabile tramite file excel o altri strumenti equivalenti (simile, ad esempio, alla ricerca dei movimenti sul proprio conto bancario on-line).

  1. Bilancio Trasparente

 Anche se i bilanci dell’Amministrazione sono disponibili a tutti i cittadini sul sito comunale, sono di difficile comprensione per i non addetti ai lavori. Pertanto i classici documenti allegati al Bilancio di Previsione annuale saranno corredati con una relazione esplicativa di più immediata comprensione anche ai non specialisti (mediante grafici riassuntivi) e che possa rendere più esplicito quali siano le fonti di finanziamento dell’Amministrazione (tasse, tariffe, tributi) e come i soldi vengono spesi, con particolare focus sui servizi più impattanti sui cittadini (scuole, strade, sicurezza, ecc.). Inoltre sarà importante chiarire, per ogni servizio offerto, quale sia il grado di copertura (esempio mensa scolastica) con le tariffe applicate dall’Amministrazione.

 

  1. Finanziamento delle Associazioni

 Trasparenza di scopo, spese e attività dovranno essere resi più trasparenti le modalità di finanziamento delle Associazioni del territorio e soprattutto con quali finalità vengono erogati i soldi pubblici. Saranno pubblicati su un’apposita pagina del sito web del Comune i documenti relativi alle Associazioni, come ad esempio: Statuto dell’Associazione, composizione organi direttivi, bilancio societario e fonti di finanziamento. I finanziamenti comunali potranno essere erogati solo a fronte di un documento di progetto, che sarà reso pubblico e dovrà esplicitare gli obiettivi minimi da raggiungere annualmente, i vantaggi e i benefici per la cittadinanza, la sostenibilità economica e il responsabile del progetto.  In caso di mancato raggiungimento degli obiettivi minimi fissati, l’Associazione sarà esclusa da altri finanziamenti per i successivi due anni. Sarà inoltre fornita una sede comune a tutte le Associazioni utilizzando una struttura comunale libera.

  1. Semplificazione ed efficienza della macchina comunale

 Saranno potenziati i servizi comunali on-line (certificati, richiesta appuntamenti con gli uffici comunali, elaborazione F24 TASI-IMU). Si ricorrerà, ove possibile, all’utilizzo di software open source, software condivisi e sistemi applicativi sviluppati da altre Amministrazioni. Si valuterà la possibilità di condivisione con altri Comuni di alcuni servizi e uffici che svolgono attività similari (per esempio Ufficio Contabilità, Bilancio, Gestione del personale, adempimenti contabili e previdenziali) in modo da liberare e riqualificare professionalmente risorse da destinare ad altri servizi in carenza di personale.

  1. Partecipazione dei cittadini nelle Commissioni e nei Consigli comunali

 Per aumentare la partecipazione dei cittadini all’amministrazione di Stigliano e per ridare dignità all’attività politica agli occhi dei cittadini saranno attuate le seguenti azioni.  Le Commissioni consigliari saranno aperte ai cittadini con facoltà propositiva. I cittadini potranno presentare interrogazioni protocollate con obbligo di risposta da parte della Giunta in una fase dedicata del Consiglio comunale.  Saranno resi disponibili on-line a tutti i cittadini i documenti relativi alle delibere che verranno discusse in Consiglio comunale con almeno una settimana di anticipo, in modo tale che chiunque possa presentare eventuali osservazioni ai propri consiglieri di riferimento. Le sedute del Consiglio comunale saranno video registrate e pubblicate sul sito del Comune.

  1. Internet WI-FI gratuito

Verrà realizzato un sistema di hotspot WI-FI (area in cui è possibile accedere ad internet) distribuito nel territorio comunale.  Il risultato di questo sistema sarà la fornitura di connettività internet gratuita a cittadini e visitatori. Nella realizzazione del sistema di connettività WI-FI si intendono coinvolgere, in qualità di sponsor, le aziende del settore, le attività commerciali, artigianali e i liberi professionisti che avranno visibilità tramite banner pubblicitari sul portale (pagina di benvenuto).  Quando ci si potrà connettere ad internet tramite gli hotspot, si accederà anche ad una pagina iniziale dedicata a Stigliano e ai servizi che è in grado di offrire.

 

  1. Sicurezza e legalità

Miglioramento del servizio di sorveglianza, sarà creato un portale tramite il quale i cittadini potranno segnalare eventuali zone o situazioni pericolose o di illegalità. Questo permetterà al Comune di mappare le zone “sensibili” del territorio e concentrare le azioni di sorveglianza della Polizia locale.

  1. Partecipazione dei giovani all’amministrazione di Stigliano

 Per accrescere nei giovani la cultura della buona politica e la consapevolezza del “bene comune”, si procederà con le seguenti azioni: creazione di laboratori/seminari in cui sia spiegato come viene governato un Comune (bilancio, PGT, politiche sociali) e come funziona la macchina comunale;

  1. Creare spazi di aggregazione giovanile

Sarà destinata una parte delle strutture del Comune inutilizzate per la realizzazione di centri di aggregazione per i giovani. Saranno inoltre rivalorizzate le proprietà comunali da destinare ad attività per i giovani (INAM).

Verrà concesso il patrocinio per l’organizzazione di eventi sportivi (tornei di calcio, pallavolo, contest tra squadre ecc.).

 

  1. Ambiente e Territorio

Pattuglia ambientale Verrà creata un’applicazione per cellulari e un portale per le segnalazioni di buche, rifiuti abbandonati, atti di vandalismo, inquinamento, per riabituare il cittadino a prendersi cura della propria città e dell’ambiente in cui vive. Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici Per ogni nuova costruzione o area riqualificata sul territorio comunale dovranno essere previsti da parte del costruttore degli interventi di efficientamento energetico su edifici esistenti, pubblici o privati, in modo da compensare totalmente le emissioni generate dal nuovo edificato. Aumento della raccolta differenziata Saranno messe in atto azioni per aumentare la percentuale e la qualità della raccolta differenziata dei rifiuti, quali: installazione di cestini per la raccolta differenziati a 4 bocche (per la separazione di vetro, plastica, carta e indifferenziato) in tutto il territorio del comune (parchi, vie, ecc.);  fornitura a ogni nucleo familiare di un contenitore da 5 litri per raccogliere l’olio esausto e predisposizione in tutto il territorio di dispositivi per la raccolta dell’olio. Saranno applicati sconti sulla TARI in base alla quantità conferita da ogni nucleo familiare; Diffusione di energie rinnovabili L’Amministrazione aderirà a un Gruppo di Acquisto di elettricità prodotta da fonti rinnovabili per il fabbisogno degli edifici comunali.  Il Comune farà anche da catalizzatore per i cittadini che vogliano aderire a questi Gruppi di Acquisto.

  1. Acqua pubblica

 Nel 2010 l’ONU ha approvato una risoluzione che riconosce l’accesso all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari tra i diritti umani fondamentali e per questo considerati universali: il diritto all’acqua potabile è quindi entrato a far parte ufficialmente della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e pertanto verranno installati dei distributori di acqua potabillizzata liscia o gassata ed accesssibili con scheda.

  1. Commercio e Lavoro

Ufficio bandi L’Italia è il fanalino di coda tra i paesi dell’UE nell’utilizzo dei finanziamenti che vengono messi a disposizione periodicamente per finanziare progetti e start-up sul territorio europeo. Sarà pertanto istituito un ufficio per intercettare tali finanziamenti e individuare gli imprenditori locali e/o i soggetti aventi le caratteristiche adeguate per accedere ai finanziamenti. L’ufficio aiuterà inoltre gli imprenditori supportandoli negli adempimenti burocratici necessari.

I

Candidati

per stigliano logo

Intervista a Salvatore Santamorena

Scarica il programma in formato PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Premio Don Alberto Di Stefano: Premiati M.P. Bentivenga e S. Gravinese

Premio Don Alberto Di Stefano – Nell’ambito della