Covid-19 a Stigliano

Primo “presunto” caso di Covid-19 a Stigliano, i dettagli della vicenda:

Nella giornata di oggi non sono mancate tensione e preoccupazione per un presunto caso di positività rivelato da una testata giornalistica e dal sito ufficiale della Regione Basilicata.

La singolarità e gravità della vicenda è rappresentata dal fatto che né il sindaco e neanche la persona siano stati informati di questa positività perché, nel caso, si doveva attivare una procedura complessa e delicata.

Dopo un pomeriggio assai frenetico, fatto di messaggi e telefonate, si è giunti ad una verità.

La persona è risultata “debolmente positiva” al primo tampone e negativa ai successivi due tamponi. L’Ufficio Igiene dirà se dichiararla come caso negativo o se trattarla come caso positivo, ma solo in via prudenziale e non perché malata.

Ora, siamo ormai in quella che possiamo definire una terza fase della lotta al coronavirus.
Dopo la prima fase, quella dell’emergenza e di tutte le misure restrittive dei primi mesi, e dopo la seconda, quella del “liberi tutti” dei mesi estivi, si affronta la terza della massima allerta.
Abbiamo fatto esperienza e speriamo, tutti di essere un po’ più preparati, compreso il “sistema di protezione” che deve impedire il diffondersi di notizie prima che le persone strettamente interessate ne siano informate.

Il “gruppo Coronavirus” (medici, Polizia Municipale, Carabinieri, Sindaco, Vicesindaco) ha impiegato un intero pomeriggio per chiarire la vicenda, i giornali non sappiamo.
Come non sappiamo quale sia la fonte delle loro informazioni, così privilegiata da schiacciare le Istituzioni comunali.

Chiudiamo con il rimarcare due cose: il fatto che solo la grande attenzione nel mantenere le regole anti-contagio può evitare il diffondersi della malattia e il fatto di essere, ad oggi, esenti da contagio. Fatto che dovrebbe inorgoglirci ma non farci abbassare la guardia che, al contrario, deve essere tenuta alta.

Motivi di orgoglio ce ne sono anche oggi: una ragazza di Stigliano, ma residente fuori, ha dichiarato la sua positività invitando coloro che erano entrati in contatto con lei a tenerne conto. Si è trasformata da untore in salvatore, in altruista.
Il bar pizzeria Al solito posto, proprio perché i gestori sono imparentati con la ragazza, ha deciso di sospendere in via prudenziale e precauzionale l’attività in attesa dell’esito dei tamponi cui si sottoporranno nei prossimi giorni.

Manteniamo la giusta tensione, manteniamo comportamenti adeguati.
In bocca al lupo a tutti voi, in bocca al lupo a tutti noi.

Primo “presunto” caso di Covid-19 a Stigliano, i dettagli della vicenda

Leggi tutti gli articoli su Covid-19

Fonte Pagina Facebook Comune di Stigliano