Petizioni contro il T.T.I.P.

Petizioni contro il T.T.I.P.

- in Economia
377
0
Petizioni contro il T.T.I.P.

In questi mesi si è cominciato a parlare del cosiddetto T.T.I.P. (Trattato transatlantico per il commercio e gli Investimenti). Ufficialmente si tratta di un patto commerciale di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti d’America ancora in via di approvazione che però sta suscitando numerose preoccupazioni e perplessità tanto che sono in corso petizioni per impedirne l’approvazione, secondo i critici, infatti, sarebbero le lobby e le potenti multinazionali a beneficiarne.

Il trattato coinvolgerebbe:

Petizioni contro il T.T.I.P.LA SICUREZZA ALIMENTARE: la legislazione europea prevede numerose norme restrittive riguardanti la sicurezza alimentare (come ad esempio la tracciablità) mentre negli Stati Uniti non è obbligatorio indicare la provenienza del prodotto sull’etichetta, con il T.T.I.P. le norme europee potrebbero essere cancellate, con la motivazione che esse sono”barriere commerciali illegali”, sulle nostre tavole arriverebbero OGM e prodotti alimentari trattati con ormoni e pesticidi (negli USA molti allevamenti utilizzano mangimi animali), il tutto con la totale mancanza di trasparenza, di conseguenza, la massiccia importazione provocherebbe la chiusura di numerose piccole aziende europee.

I SERVIZI PUBBLICI: acqua, energia, sanità, istruzione, trasporti e servizi pubblici locali rischierebbero la privatizzazione.

DIRITTI DEL LAVORO: la legislazione europea sul lavoro e sui diritti dei lavoratori diverrebbe una “barriera non tariffaria” da cancellare.

FINANZA: la speculazione finanziaria ed i movimenti bancari di capitali diverrebbero privi di ogni controllo.

DIFESA DEI DIRITTI DI PROPRIETA’ SUI BREVETTI: metterebbe a rischio la disponibilità di beni essenziali (ad esempio medicinali generici).

AZIONI LEGALI NEI CONFRONTI DEGLI STATI: le compagnie estrattive potrebbero chiedere risarcimenti miliardari alle nazioni che impediscono le loro attività.

BIOCOMBUSTIBILI: verrebbe incentivata l’importazione dagli USA di biomasse fuori dai criteri di sostenibilità ambientale.

INTERNET E NORME SULLA PRIVACY: i colossi di Internet cercherebbero di indebolire le norme europee sulla privacy che negli USA sono quasi inesistenti.

Con questo trattato gli Stati Europei verrebbero espropriati della loro autonomia e sarebbero incapaci di operare scelte in campo economico, sociale ed ambientale.

Per avere maggiori informazioni sul T.T.I.P , consultate il sito www.stop-ttip-italia.net

per firmare la petizione contro il T.T.I.P. (https//stop-ttip.org/firma), su Greenpeace (http://bit.ly/1RgMpgz).

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz

You may also like

Reddito di inclusione: come e dove presentare la documentazione

ReI – Reddito di Inclusione. Dal 1 dicembre