Muore in uno schianto il pilota Francesco Fornabaio

Muore in uno schianto il pilota Francesco Fornabaio

- in Cronaca
324
0
il pilota Francesco Fornabaio

Durante la manifestazione di volo acrobatico “Fly Venice”, all’aeroporto Nicelli si schianta al suolo con il suo “Breitling Xtreme 3000″. Francesco Fornabaio nato 57 anni fa a Stigliano (MT), da diversi anni residente a Milano, questo pomeriggio intorno alle ore 16, perde la vita durante un esibizione acrobatica. Precipita con il suo Breitling Xtreme 3000 vicino al lido di Venezia davanti ad una nutrita folla di spettatori. Secondo le prime ricostruzioni, l’aereo mentre effettuava delle esibizioni acrobatiche, è precitato a candela a motore spento. Dal 2002 Fornabaio era diventato membro della nazionale italiana di acrobazie aeree. Sono tante le manifestazione di volo acrobatico vinte da Francesco Fornabaio, la sua specialità era il volo artistico. Il pilota era molto apprezzato anche all’estero, tanto che lo definivano il “mago dell’aria”. Un Campione ineguagliabile, proprio quest’anno aveva conquistato il titolo di campione del mondo di categoria.

Francesco Fornabaio, foto da VeneziaToday
Francesco Fornabaio, foto da VeneziaToday

Chi era Francesco Fornabaio: Atleta Professionista di Acrobazia Aerea, airshowman e poeta. Pilota d’aereo ed elicottero con oltre 2000 ore di volo, di cui più di 1000 di volo acrobatico. Volava da 10 anni su Extra 300L collezionando vittorie e podi sin dal debutto. Nel ’97 è primo classificato nel campionato italiano, categoria intermedia ed è membro della Nazionale Italiana di Acrobazia Aerea dal 2002. Partecipa ai campionati italiani, europei e mondiali di categoria illimitata, in cui è attualmente vice campione italiano di Freestyle.

La sua specialità, il volo artistico, per creare programmi di grande suggestione e bellezza, oltre che di ricerca tecnica, sottolineate dai fumogeni bianchi che evidenziano i momenti salienti dell’esecuzione.

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

Furti ospedale: recuperata la refurtiva, denunciato un giovane

Furti ospedale, la svolta – Subito dopo i