basilicata

A dichiarare ciò è Giuseppe Giordano, segretario Regionale UGL Basilicata Metalmeccanici. “L’UGL farà sempre e tutto, anche l’impossibile, quando nel mezzo si parla e discute della salvaguardia di posti di lavoro, tale motivo è causa di spopolamento della nostra Regione”. “La Basilicata rischia di diventare una grande casa di riposo per anziani, tenuto conto del crollo del tasso di natalità. Uno spopolamento arrembante, confermato drammaticamente dai dati registrati dal nostro centro studi dell’UGL Basilicata che hanno misurato questa pericolosa tendenza e calcolato che dal 1990, dopo il boom dell’effetto agglomerato FIAT di Melfi, ogni anno ci sono 2000 giovani lucani che se ne vanno. La fascia a rischio fuga – continua il segretario Giordano – è quella dei giovani, compresa fra i 19 e 25 anni: ciò è avvenuto poiché in migliaia avevano deposto il loro filo di speranza su eventuale assunzione nella SATA e/o in qualche fabbrica dell’indotto ma soltanto in circa 10000 hanno baciato ed ottenuto tale fortuna.

 Ogni anno la Basilicata sforna giovani fra i più scolarizzati d’Italia che non trovano sbocco lavorativo. Gli anziani lucani sono il 20% della popolazione ed ammontano a circa 118000. Il mio appello – conclude il segretario regionale dell’UGL Basilicata, Giuseppe Giordano – è di rivolgere ai governanti regionali di trovare urgentemente la soluzione o mitigazione di questo atavico problema,che da sempre esiste in questa terra, e che con la crisi di questo periodo emerge con maggiore forza e drammaticità:che ben vengano nel nostro territorio tante realtà industriali come la FIAT”.

 

 

POTENZA LI’; 06 NOVEMBRE 2010.

UFFICIO STAMPA UGL BASILICATA
SEGRETERIA REGIONALE UGL BASILICATA METALMECCANICI
Tel.3341244472
e-mail:[email protected]
Facebook:UGL BASILICATA