Il Papa alle Diocesi di Bologna e Cesena: “L’Eucarestia fa la Chiesa”

Il Papa alle Diocesi di Bologna e Cesena: “L’Eucarestia fa la Chiesa”

- in News, Sociale
392
0
Papa Francesco

Per i fedeli delle Chiese di Bologna e Cesena-Sarsina, guidate dai rispettivi pastori Matteo Zuppi e Douglas Regattieri, il 21 aprile scorso è stato un sabato da ricordare. Le due diocesi sono state infatti pellegrine a Roma in udienza speciale dal Papa, per restituire in segno di gratitudine la visita di Francesco ricevuta lo scorso 1° ottobre. L’incontro ha avuto il seguente tema: “Una gioia che si rinnova”.
L’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi, nel suo saluto al Pontefice ha detto: “In questi mesi, Padre Santo, la gioia si è trasformata in responsabilità e consapevolezza. Bologna non ha solo ascoltato ma ha cercato di mettere in pratica le Sue parole. Dalla Sua visita è iniziato un dialogo, tra vari soggetti istituzionali e non, per costruire nuovi portici capaci di rinnovare la tradizione di accoglienza e protezione”.

Papa Francesco

Il Papa nel suo intervento ha ricordato la conclusione a Bologna, proprio in occasione della sua visita, del Congresso Eucaristico Diocesano e ha ribadito come il celebrare insieme l’Eucarestia possa rendere fratelli, facendo crescere “comunità sante e missionarie”. (Dal n.142 della recente esortazione apostolica “Gaudete et exsultate) L’Eucaristia, infatti, fa la Chiesa, la aggrega e la unisce nel vincolo dell’amore e della speranza. Il Signore Gesù l’ha istituita perché rimaniamo in Lui e formiamo un solo corpo, affinché da estranei e indifferenti gli uni agli altri diventiamo uniti e fratelli.
Gli uomini e le donne di oggi, ha proseguito il Papa «hanno bisogno di incontrare Gesù Cristo: è Lui la strada che conduce al Padre; è Lui il Vangelo della speranza e dell’amore che rende capaci di spingersi fino al dono di sé».
Di qui la chiamata alla missione, che è al tempo stesso responsabilità e gioia, eredità di salvezza e dono da condividere.
«Si tratta di compiere un itinerario di santità per rispondere con coraggio all’appello di Gesù, ciascuno secondo il proprio peculiare carisma».
Nella santità infatti «consiste la piena realizzazione di ogni aspirazione del cuore umano». È un cammino che «si attua giorno per giorno accogliendo il Vangelo nella vita concreta. Occorre però non stancarsi mai di cercare Dio e il suo Regno – ha concluso il Papa – al di sopra di ogni cosa e di impegnarsi al servizio dei fratelli, sempre in stile di semplicità e di fraternità»
La chiamata alla santità è stato il tema ispiratore della recente esortazione apostolica “Gaudete et exsultate”, ed è un tema che riguarda ogni battezzato e ogni condizione di vita.
Un grazie di cuore a Papa Francesco per avercelo ricordato!
Giovanni Fortuna
Diocesi di Bologna

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

“Natura 2000”, due nuovi siti proposti come aree protette per la Basilicata

Anche un sito tra Stigliano e San Mauro risulta compreso