Secondo uno studio dell’Eurostat alla Sardegna va la maglia nera, poi tocca a Sicilia, Basilicata e Campania. La Basilicata con il 38,3% occupa il terzo posto tra le regioni italiane, e l’undicesimo tra le regioni europee con il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) più elevato. Sono quattro le regioni dell’Italia meridionale e insulare che figurano tra le top 12 della classifica 2009, stilata da Eurostat in base ai maggiori tassi di disoccupazione giovanile. E fra queste spicca la Sardegna con il 44,7%, al sesto posto tra le regioni europee, e al primo tra le regioni italiane. Le province autonome di Trento e Bolzano, invece compaiono tra le prime dieci regioni europee che hanno il minor tasso di disoccupazione globale. La fotografia scattata dall’ufficio statistico europeo – che ha preso in esame 271 Regioni dell’Unione Europea – vede la Sardegna, con un tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni, del 44,7%, al sesto posto tra le regioni europee con i dati peggiori e al primo tra quelle italiane. Segue la Sicilia (al decimo posto in classifica generale col 38,5%) subito prima di Basilicata (undicesima col 38,3%) e Campania (dodicesima col 38,1%).