Acito, Piro, Bellettieri
da sinistra, Vincenzo Acito, Francesco Piro, e Gerardo Bellettieri

Insieme al caso dei prezzi assurdi trovati online per l’acquisto dei prodotti considerati necessari per far fronte all’epidemia del virus, in Italia sono stati anche registrati molti tentativi di truffa tramite la raccolta fondi online.

I consiglieri Piro, Acito e Bellettieri hanno già segnalato alla task force e all’unità di crisi regionale episodi anomali

“Furbetti non si fermano nemmeno davanti al momento drammatico che la popolazione sta vivendo, anzi cercano di sfruttarlo a loro favore. Nelle situazioni di emergenza e con la scusa di fronteggiare l’emergenza COVID -19, gli ‘sciacalli’ vanno a nozze e a farne le spese sono ancora una volta le persone più deboli e ingenue”.

Lo evidenziano i consiglieri di Forza Italia Francesco Piro, Vincenzo Acito e Gerardo Bellettieri che aggiungono: “Insieme al caso dei prezzi assurdi trovati online per l’acquisto dei prodotti considerati necessari per far fronte all’epidemia del virus, in Italia sono stati anche registrati molti tentativi di truffa tramite la raccolta fondi online. Purtroppo anche nella nostra regione sono giunte spiacevoli segnalazioni da parte di molti cittadini che ‘qualcuno’ sta effettuando raccolte di fondi online per aiutare addirittura reparti ospedalieri e l’acquisto di attrezzature sanitarie come ventilatori polmonari etc , per far fronte l’emergenza Covid-19”.

“Anche in questo momento drammatico, purtroppo – dicono – c’è chi potrebbe approfittare della situazione per esclusivi tornaconti personali. Si raccomanda dunque massima allerta e di non accogliere strane richieste di fondi dai titoli ‘aiutiamo……..’ , messe ad arte in piedi da ‘sconosciuti individui’ e di contattare immediatamente le forze dell’ordine se ritenute false. Abbiamo già segnalato alla task force e all’unità di crisi regionale episodi anomali”.

“Occorre ora più che mai – concludono – una ‘unità di intenti’, richiamando un’esortazione del Presidente della Repubblica, nel mantenimento della stabilità e della coesione della collettività in un momento delicato e

difficile come quello attuale che richiede ai cittadini uno sforzo maggiore in termini di fermezza, di senso di responsabilità e di lucida collaborazione nell’affrontare una sfida che non è solo delle Autorità ma è della intera collettività”.

articolo e foto di CONSIGLIO INFORMA|AGENZIA DI STAMPA DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA