Emergenza Covid-19

Il 23 febbraio scorso il Presidente della Regione Vito Bardi in seguito all’evoluzione dei contagi da Covid-19 in Lombardia e Veneto, adottava un provvedimento che imponeva la quarantena agli studenti provenienti dal nord italia. A detta di molti quel provvedimento era considerato eccessivo, nel sentire le cronache di oggi tanto torto non aveva. Nel Comune di Moliterno (PZ) si è sviluppato un focolaio di Covid-19, alimentato pare da una persona proveniente da una regione del nord Italia.

Il Sindaco di Stigliano Dr. Francesco Micucci in una nota emanata dalla residenza municipale,  invita chiunque sia stato nell’ospedale di Villa d’Agri (PZ) e nel Comune di Moliterno (PZ) negli ultimi 15 giorni a darne urgente comunicazione alle autorità e al proprio medico curante.

Risultato: oggi abbiamo l’ospedale di Villa d’Agri (PZ) chiuso e il paese di Moliterno (PZ) in quarantena fino al 3 aprile P.V. salvo nuove disposizioni.

Di seguito comunicazioni e provvedimenti della Regione Basilicata

il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi

La task force regionale comunica che oggi 17 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 11 test in tutta la regione per l’infezione da Covid-19. Di questi:

7 sono risultati negativi e 4 positivi.

I casi positivi sono così suddivisi:

3 in Provincia di Potenza ( 2 Villa d’Agri-Marsicovetere e 1 a Moliterno) tutti in quarantena presso le proprie abitazioni;

1 in Provincia Matera (nel Comune di Matera), con ricovero nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Madonna delle Grazie.

Con questo aggiornamento salgono a 24 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

COVID – 19, CHIUSO PER SANIFICAZIONE L’OSPEDALE DI VILLA D’AGRI

Sono state attivate nell’ospedale di Villa D’Agri le operazioni di sanificazione a seguito di un contagio avvenuto all’interno della struttura. I 25 pazienti attualmente ricoverati sono quindi stati trasferiti in parte verso l’ospedale San Carlo di Potenza e in parte verso l’ospedale di Lagonegro. Il nosocomio di Villa D’Agri resterà chiuso fino al completamento delle attività di sanificazione che dovrebbe avvenire nell’arco delle prossime 24 – 48 ore.

CORONAVIRUS, ORDINANZA N. 7 BARDI: IN ISOLAMENTO COMUNE MOLITERNO

Il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi ha emanato oggi l’ordinanza numero 7 con la quale vengono introdotte ulteriori misure restrittive per contenere la diffusione del contagio da Coronavirus nel comune di Moliterno, in provincia di Potenza, dopo aver preso atto che alla data del 17 marzo 2020 è stato comunicato dal dirigente generale del Dipartimento Politiche della Persona della Regione “che sul territorio regionale della Basilicata sono stati accertati n. 20 contagi da COVID-19, e che il 25 per cento dei contagi in parola provengono dal Comune di Moliterno (PZ)”.

ORDINANZA:

Art. 1

1.Con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, ferme restando le misure statali, regionali e commissariali di contenimento del rischio di diffusione del COVID-19, con riferimento al Comune di Moliterno (provincia di Potenza), sono adottate le seguenti ulteriori misure:

a) divieto di allontamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui ivi presenti;

b) divieto di accesso nel territorio comunale;

c) sospensione delle attività degli uffici della pubblica amministrazione, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

2. E’ fatta salva la possibilità di transito, in ingresso e in uscita dal territorio comunale, da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza nelle attività relative all’emergenza da COVID-19, nonché degli esercenti delle attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali ad esse, con obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

3. E’ comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

4. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al presente provvedimento è punito, ai sensi dell’articolo 650 del codice penale, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

5. E’ soppresso il comma 2 dell’articolo 2 dell’ordinanza del Presidente della Giunta Regionale della Basilicata del 15 marzo 2020, n. 5.

Art. 2

1. La presente ordinanza è comunicata al Ministro della salute, ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13 e al Sindaco di Moliterno, ed è trasmessa ai Prefetti e al Presidente del Consiglio dei Ministri.

2. Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

3. La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata e sul sito istituzionale della Giunta della Regione.