Cinghiali, Coldiretti e Federcaccia chiedono incontro a Pittella

Cinghiali, Coldiretti e Federcaccia chiedono incontro a Pittella

- in Agricoltura, Ambiente, Comunicati Stampa, News
596
0
Cinghiali, Coldiretti e Federcaccia chiedono incontro a Pittella

“Tiene ancora banco tra gli agricoltori e i cittadini lucani il problema legato all’emergenza cinghiali che, ormai incontrollati, continuano a provocare ingenti danni e ad annientare il lavoro delle aziende agricole. La vicenda è stata al centro di un incontro che si è svolto a Potenza tra Coldiretti Basilicata e Federcaccia Basilicata che hanno rinnovato la richiesta di un incontro al governatore lucano, Marcello Pittella”. E’ quanto si legge in una nota congiunta in cui Coldiretti e Federcaccia spiegano che: “A distanza di qualche settimana dall’assemblea organizzativa a cui ha partecipato la maggioranza dei sindaci della Basilicata, nel condividere l’indifferibilità e l’urgenza del caso e nel prendere atto della forte preoccupazione che aleggia tra gli agricoltori, i cittadini e soprattutto tra i sindaci che, sempre di più, si sentono disarmati, di fronte a una criticità che appare sempre di più irrisolvibile, riteniamo doveroso – dichiarano nella nota Piergiorgio Quarto presidente di Coldiretti Basilicata e Nicola Cerverizzo presidente di Federcaccia Basilica – avviare una seria e responsabile riflessione sulle azioni da programmare. Prendiamo atto che l’equilibrio è ‘saltato’ e per questo è opportuno proporre misure straordinarie di controllo della fauna selvatica.

C’è la consapevolezza da parte di Coldiretti e Federcaccia che – prosegue la nota – le normativa che disciplinano il settore e che avrebbero dovuto contenere il fenomeno, non risultano efficaci, né sul piano della prevenzione, né sotto il profilo del controllo numerico degli animali o del risarcimento dei danni. Pur in presenza di molti provvedimenti messi in campo dal Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata volti a minimizzare la conflittualità tra le parti in causa, con l’obiettivo di puntare a una loro riduzione al livello minimo socialmente accettabile, non si intravede la soluzione: la presenza resta a livelli insostenibili. Per tali ragioni, nella speranza di poter ridare normalità a un settore oramai disarmato e ai cittadini oramai impauriti rispetto a una presenza invasiva della fauna selvatica e in particolare dei cinghiali e al fine di evitare tensioni tra le comunità, chiediamo con urgenza al presidente Pittella la convocazione di un incontro alla presenza di un’ampia delegazione, compreso – concludono Coldiretti Basilicata e Federcaccia Basilicata – alcuni sindaci e i rappresentanti degli Enti Parco per sottoporre alla valutazione e condivisione delle azioni più urgenti da intraprendere”.

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

You may also like

Servizio navetta Stigliano – Santa Maria

In occasione della Festività di Santa Maria La Beata, la ditta