Assegnato a Maddalena Capalbi “l’Ambrogino d’Oro” 2015

Assegnato a Maddalena Capalbi “l’Ambrogino d’Oro” 2015

- in Cultura
553
0
Maddalena Capalbi

La poetessa di origini stiglianesi Maddalena Capalbi è stata insignita con la più alta onorificenza civica che il Comune di Milano attribuisce ogni anno a quei cittadini che onorano la metropoli lombarda attraverso il loro impegno. Il 7 dicembre presso il Teatro Dal Verme di Milano si è svolta la cerimonia di consegna del premio più ambito della città meneghina, durante la quale il sindaco della città Giuliano Pisapia e il presidente del consiglio comunale Basilio Rizzo hanno consegnato l’Ambrogino d’Oro alla poetessa Maddalena Capalbi.

Prestigiosa onorificenza assegnata ad altre quattrodici personalità, tra le quali l’étoile del Teatro alla Scala di Milano Roberto Bolle e la cantante Mina.

Maddalena CapalbiMaddalena Capalbi, impegnata da ben dodici anni come volontaria nel carcere di Bollate, dove ha organizzato un Laboratorio di Poesia coinvolgendo uomini e donne, italiani e stranieri, il cui esito annuale vede la pubblicazione di un’antologia con le migliori liriche scritte dai detenuti partecipanti, si è distinta sia per la sua opera poetica sia per il suo impegno civile, come sottolineato dalla motivazione che accompagna l’importante riconoscimento attribuitole:
«Poetessa e coordinatrice del Laboratorio di scrittura creativa nel carcere di Bollate, Maddalena Capalbi vive a Milano dal 1973.

Cancelliera presso la Procura della Repubblica di Milano, ha pubblicato diverse raccolte poetiche. Nel 2003 ha affiancato la responsabile del laboratorio di poesia nel carcere di Opera, per poi trasferire l’esperienza due anni dopo nell’istituto di Bollate, dove il laboratorio è divenuto per le sue caratteristiche di qualità e innovazione, un progetto pilota nazionale.

Aperto dopo i primi anni anche alle donne detenute, il laboratorio è oggi uno spazio di creatività e rigenerazione attiva della personalità delle detenute e dei detenuti, oltre che di dialogo e integrazione culturale per i reclusi delle diverse nazionalità.

La pubblicazione annuale dell’antologia poetica del laboratorio rende protagonisti gli autori con un progetto aperto alla società che ha anche un prezioso risvolto in termini di formazione. Nel 2014 il laboratorio si è aperto alla recitazione con la produzione di “Waiting to go”, rappresentato al teatro Carcano.

Milano rende omaggio alla creatività e all’alto contributo di promozione sociale nelle carceri che Maddalena Capalbi continua a promuovere come esempio per Milano e per il paese.»

Giuseppe Colangelo

 

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz

You may also like

Presepe Geometrico e Casa del Volontariato, eventi della 2^ settimana di Avvento

A Stigliano, la seconda settimana di Avvento è segnata, oltre che dagli appuntamenti religiosi, anche da due eventi riguardanti rispettivamente